Inudstry-concept

Vita-Lavoro: che imprese!

   
AITI
< Indietro

Un percorso per aziende che intendono concepire e realizzare progetti che favoriscano la conciliabilità fra vita e lavoro.

Il tema della responsabilità sociale d’impresa (CSR – Corporate Social Responsibility) sta assumendo una rilevanza sempre maggiore nell’ambito delle scelte strategiche ed operative delle imprese. Assumere responsabilmente gli effetti sulla società e sull’ambiente della propria attività, oltre che favorire uno sviluppo economico sostenibile, porta simultaneamente degli effetti positivi sul piano della competitività delle aziende.

Fra le molte dimensioni della CSR la Confederazione svizzera ha indicato come prioritario il tema della conciliabilità tra lavoro e famiglia ed un consenso trasversale si sta costruendo per incoraggiare le aziende a voler cogliere le opportunità offerte da questo momento di cambiamento. Un gruppo di coordinamento interpartitico è stato creato a livello nazionale e la consigliera federale Karin Keller-Sutter se ne è assunta il patrocinio, sottolineando così l’importanza di una concertazione sul tema fra il mondo politico e quello economico. Obiettivo dichiarato del gruppo quello di definire misure pratiche e condivise che possano essere integrate nella politica svizzera.

Il cantone Ticino sta facendo la sua parte e figura fra le regioni svizzere più attive in questo campo. La riforma cantonale fiscale e sociale, accettata in votazione popolare nell’aprile 2018, ha introdotto misure che prevedono un sostegno concreto per le aziende che intendono concepire e realizzare misure e strumenti volti a favorire la conciliabilità fra la vita e il lavoro.

Vita-Lavoro Ticino

AITI credendo fermamente nell’importanza di una profonda integrazione dei principi di sostenibilità nella cultura, nei valori e nei modelli di business aziendali, ha assunto un ruolo attivo a livello territoriale. Da inizio 2019 mette infatti le proprie risorse al servizio del progetto Vita-Lavoro, frutto di un partenariato tra l’Associazione industrie ticinesi e Camera di Commercio del Cantone Ticino, in rappresentanza delle principali associazioni economiche, Equi-Lab e Pro Familia Svizzera italiana, si pone i seguenti obiettivi:

  • diffondere e argomentare i vantaggi per le imprese derivanti da una politica attenta alle necessità di conciliazione fra vita professionale e vita privata, a livello di immagine, di organizzazione aziendale e di soddisfazione, motivazione, rendimento e produttività dei propri collaboratori;
  • accompagnare le aziende a riconoscere i modelli di lavoro emergenti e ad identificare e implementare misure di organizzazione del lavoro che possano permettere l’efficienza produttiva e rispondere nel contempo ai bisogni sempre più impellenti di conciliazione lavoro-famiglia;
  • sostenere le aziende nel loro processo di adattamento ai mutamenti del mercato, in particolare garantendo la diffusione delle buone pratiche rispetto alle modalità e ai processi di lavoro;

Nell’ambito del progetto Vita-Lavoro le imprese vengono sostenute nell’analisi della situazione, ricevono consulenza per identificare le misure più adatte a rispondere ai bisogni dell’azienda, delle sue collaboratrici e dei suoi collaboratori e accompagnate durante la fase di implementazione e di analisi dei risultati. Il tutto grazie ad al sostegno del fondo di compensazione finanziato dalle imprese che compre fino al 75% dei costi computabili dei progetti.

Tutte le informazioni sul progetto Vita-Lavoro al seguente link: https://vitalavoro.ch/

Elmec Suisse quadrato
Elmec Suisse quadrato

Altri articoli del blog