Inudstry-concept

La protezione dagli attacchi informatici riguarda tutti

   
AITI
< Indietro

La sicurezza informatica e la protezione dagli attacchi cyber esterni (ma anche interni) sono temi sempre più importanti per i cittadini ma soprattutto per le aziende e lo Stato. Obiettivo di chi effettua questi attacchi è quello di ottenere denaro, ma pure dati ed entrare in possesso di segreti aziendali e personali.

Gli attacchi hacker come il phishing, l’hacking ma anche l’estorsione, possono colpire qualsiasi azienda e metterla persino in ginocchio. I danni provocati potrebbero comportare un blocco dell’attività, la perdita dei dati dei clienti. L’azienda potrebbe così subire un blocco per un lungo periodo, i dati potrebbero andare persi e i software diventare inservibili. A ciò si possono aggiungere danni di reputazione a dipendenza dell’attività e del settore in cui l’azienda opera.

AITI_Attacchi informatici

Non si creda che il problema riguardi solo le multinazionali e le aziende più grandi. In realtà gli attacchi informatici riguardano soprattutto le piccole e medie imprese, più scarsamente dotate in genere di protezioni adeguate.

Il processo di digitalizzazione in atto nell’economia svizzera trasforma la protezione dagli attacchi informatici da processo di sicurezza in funzione strategica di protezione dell’attività aziendale. Non si tratta dunque solo di essere dotati delle relative tecnologie di protezione e di metterle in atto attraverso il lavoro degli specialisti. Si tratta piuttosto di fare della sicurezza informatica una funzione strategica guidata dalla direzione generale dell’impresa.

Una sfida nella quale anche lo Stato gioca la sua parte. Stiamo parlando infatti di politica di sicurezza del paese e in fin dei conti di condizioni quadro. In futuro attività produttive e di servizi si orienteranno sempre più verso territori con una legislazione efficace in materia di sicurezza informatica. È per questo che anche la Svizzera dal punto di vista della politica economica e sociale deve proteggersi dai rischi cyber per poter sfruttare al meglio le opportunità della digitalizzazione. Siamo dunque di fronte alla necessità di una responsabilità congiunta da parte dell’economia, dello Stato e della società medesima. Per questa ragione esiste anche una strategia nazionale per la protezione della Svizzera contro i cyber-rischi, che attualmente copre il periodo dal 2018 al 2022.

AIT_protezione da attacchi informatici

I processi di digitalizzazione in atto sono una grossa opportunità ma anche una sfida per il mondo della produzione. Le nuove tecnologie abbinate appunto ai sistemi digitali creano attraverso le macchine una mole di dati e informazioni che vanno utilizzati, gestiti ma anche protetti. Bisogna sapere leggere i dati, sapere cosa farne ma anche metterli in sicurezza. Siamo insomma chiamati a fare sì che le aziende siano informate ma anche consapevoli della necessità di proteggersi e ciò può avvenire appunto solo se la protezione dagli attacchi informatici è un elemento fondante della strategia aziendale. La protezione informatica ci riguarda tutti: aziende, Stato, cittadini.

Elmec Suisse quadrato

Altri articoli del blog