Inudstry-concept

Investire nella formazione continua

   
AITI
< Indietro

Anche quando si fa già parte di un’azienda, la formazione continua è fondamentale per garantire l’aggiornamento costante in campo professionale e conservare la propria competitività sul mercato del lavoro.
In particolare, è importante per le aziende incoraggiare la formazione continua professionale, cioè quella finanziata in parte o totalmente oppure indirettamente dalle stesse imprese.

Nel 2016 l’Ufficio di Statistica ha operato un microcensimento della formazione continua. Nel 2016 circa il 62% della popolazione residente permanente tra i 15 e i 75 anni ha frequentato almeno un’attività di formazione continua nel corso degli ultimi dodici mesi. Il 76% dei partecipanti aveva tra i 25 e i 34 anni, mentre dai 35 anni in poi le persone che si perfezionano sono sempre di meno. Tra quelle di 55–64 anni il tasso di partecipazione alla formazione continua è pari al 57% e cala ancora nettamente tra quelle in età di pensionamento (32%).

AITI_formazione continua

Anche il grado di formazione, la posizione sul mercato del lavoro e la situazione professionale influiscono sulla partecipazione. Tendenzialmente, chi gode di una posizione socioeconomica elevata frequenta i corsi di formazione continua.
Per quanto concerne lo scopo, il 34% della popolazione tra i 15 e i 75 anni ha seguito un perfezionamento solo per scopi professionali, mentre il 13% solo per scopi extraprofessionali. Il 16% invece per entrambi i motivi.

La popolazione svizzera sembra dunque essere interessata a perfezionarsi anche dopo aver ottenuto un impiego in azienda. L’USTAT segnala che nel 2016 tra il 66% degli occupati che hanno partecipato ad almeno un’attività di perfezionamento per ragioni professionali, il 61% ha ricevuto per almeno un’attività il sostegno del datore di lavoro. Ben l’89% delle aziende con almeno dieci collaboratori ha investito nella formazione continua dei propri dipendenti.

AITI_ corsi di formazione continua per parrucchieri

Un ottimo segnale che indica che le aziende siano interessate nell’aggiornamento dei loro dipendenti e pronti a sostenerli qualora volessero frequentare dei corsi di formazione continua. La speranza è che le aziende continuino a investire nei loro dipendenti, anche in vista di numerosi vantaggi che provengono proprio dalla formazione continua: i dipendenti nei quali si decide di investire ringraziano l'azienda attraverso la motivazione, mentre, come rendiconto, i collaboratori guadagnano nuove competenze professionali ed extraprofessionali. Inoltre, investire nella formazione continua significa anche investire nella lealtà dei lavoratori, che si sentiranno appagati e valorizzati dall’azienda.

 

supsi TREX

Altri articoli del blog