Inudstry-concept

Il valore fondamentale delle PMI

   
AITI
< Indietro

Circa 40'000 aziende e società sono attive nel cantone Ticino, di cui il 92 % sono imprese con meno di dieci dipendenti. Oltre 36'000 attività economiche che definiscono il vero e proprio tessuto delle piccole e medie imprese dell’economia ticinese, appartenenti a tutti i settori di attività. Ad esse si aggiunge quell’8 % di imprese e società di maggiori dimensioni, fra cui le multinazionali, in buona parte votate alle esportazioni. Le PMI sono dunque l’ossatura della nostra economia. La sua diversificazione è un punto di forza e ci fa dipendere meno da una monocultura, come ad esempio fu il caso con il settore orologiero negli anni settanta nella Svizzera romanda.

Quello delle PMI e quello delle aziende più grandi non sono tuttavia mondi diversi e magari pure opposti. In realtà i punti di congiunzione sono molteplici. Numerose medie e grandi aziende hanno rapporti di collaborazione e d’affari anche con imprese di piccole dimensioni. I due mondi si parlano insomma, e partecipano allo sviluppo della dinamicità dell’economia cantonale.


Un’economia che è piuttosto differente da quella che sovente negli ultimi anni è stata raccontata dai mass media e a livello di opinione pubblica. La nostra economia infatti ha saputo fare fronte alle crisi economiche internazionali degli ultimi dodici anni, alle oscillazioni congiunturali e alla forza del franco svizzero, che resta una spina nel fianco anche oggi. Queste difficoltà, unite alle trasformazioni tecnologiche in atto, hanno portato numerose imprese ad evolvere e accrescere il proprio valore aggiunto prodotto. Del resto, essendo la Svizzera un paese caro per fare impresa e dagli alti costi per i cittadini, solo spingendo sulla tecnologia e la formazione delle persone è possibile fare fronte alla competitività crescente della concorrenza.

Se prendiamo come esempio il settore industriale, primo contribuente del prodotto interno lordo cantonale con una quota del 21 %, esso esporta nel mondo oltre l’80 % della produzione. L’industria ticinese è presente in tutti i continenti, sia a titolo commerciale sia attraverso aziende di produzione, pur mantenendo il quartier generale in Ticino. L’industria ticinese ha inoltre una solida tradizione di produttore conto terzi, che è anche un poco la caratteristica delle PMI. In Ticino vivono molte eccellenze industriali e il nostro Cantone finisce in molti prodotti distribuiti in tutto il mondo: farmaci, motori d’aereo, componenti automobilistiche, batterie dei telefoni, turbine a gas, ascensori, trasformatori per l’industria navale, abbigliamento d’alta gamma, ecc.

Quella ticinese è un’economia in trasformazione, soprattutto a seguito delle moderne innovazioni tecnologiche. Quello che serve ancor di più è un supporto alle persone attraverso la formazione nella transizione verso nuove professioni e nuove modalità del lavoro e condizioni quadro coerenti e competitive. Un patto di paese che non può più essere procrastinato.

ISS Facility Services quadrato

Altri articoli del blog