Inudstry-concept

Canalizzazioni e nuove tecnologie: la coppia è vincente!

   
AITI
< Indietro

Le nuove tecnologie hanno rivoluzionato ogni ambito della nostra vita, diventando una parte preponderante delle attività umane, da quelle strettamente personali a quelle lavorative. A questo proposito, si potrebbe quasi dire che ogni comparto economico sia toccato da questa rivoluzione che si muove a gran velocità con l’imperativo di ottenere maggiore efficienza lavorativa ed una più alta qualità finale del prodotto o del servizio erogato. Questo vale anche per quei settori di cui magari non si sente parlare tutti i giorni ma che comunque portano avanti, dietro le quinte, il proprio operato avvalendosi anche di tecnologie di ultima generazione, come è il caso del settore della manutenzione e del risanamento delle canalizzazioni.

Magari non tutti ci abbiamo mai pensato ma ogni stabile -sia esso abitativo o commerciale, privato o pubblico- possiede una vera e propria ossatura di tubature entro cui scorre l’acqua sia potabile che di scarico, che viene poi convogliata nel sistema di depurazione delle acque. Affinché tutto funzioni alla perfezione è importante prendersi cura di queste tubature, non solo intervenendo puntualmente nel caso di rotture che possono per esempio comportare la fuoriuscita di liquidi maleodoranti, ma anche verificandone preventivamente lo stato di salute. Un’attenzione che bisogna avere soprattutto in considerazione del fatto che di molti stabili in Ticino, già di una certa età, non sono note le effettive condizioni costruttive e funzionali e non esistono mappe fedeli delle canalizzazioni presenti e della loro posizione. La tecnologia fa qui il suo ingresso, offrendo una mano importante per accertare le condizioni reali degli impianti.

Canalizzazioni mappa 3D

A disposizione oggi degli specialisti del settore ci sono telecamere altamente performanti -orientabili e satellitari manovrabili, con sensori 3D georeferenziati- che permettono un’analisi impeccabile, sia in termini di tracciato che di dimensioni, di tutte le canalizzazioni di uno stabile, anche di quelle più difficilmente accessibili o non lineari. Di ultimissima generazione -per citarne una- la Kummert Easy HD utilizzata alle nostre latitudini dalla ISS Servizio Canalizzazioni con sede ad Agno. Grazie all’integrazione del Software can3D®, questa telecamera può accedere direttamente sino a 50 metri lineari di condotte restituendo un preciso piano tridimensionale delle infrastrutture su supporto digitale (p.es. compatibile con Autocad). Inoltre, offre la possibilità di caricare e ricostruire la mappa delle canalizzazioni sui piani dell’appartamento e/o dell’edificio forniti dall’architetto, un vantaggio non da poco per gli addetti ai lavori che dispongono così di un documento aggiornato ed affidabile sulla base del quale pianificare con precisione gli eventuali interventi da svolgere.

Anche l’utilizzo del drone che, se da tempo trovava già largo impiego in altri settori, in quello della cura delle canalizzazioni ha fatto solo da qualche anno il suo ingresso, rivelandosi uno strumento utile per l’esecuzione di rilievi e l’elaborazione della cartografia dettagliata di un immobile. Altissima precisione anche nella mappatura delle infrastrutture sui tetti -quali ventilazioni e pluviali- e nella valutazione delle pendenze e dei dislivelli del sito sono altri esempi concreti di cosa è in grado di fare questa tecnologia che viene impiegata nel pieno rispetto della privacy del committente e del vicinato e della sicurezza del luogo. I droni permettono anche di controllare lo stato di salute delle grondaie attraverso l’elaborazione di immagini e video molto precisi che forniscono all’operatore un quadro chiaro della situazione, consentendogli di svolgere così al meglio l’intervento di pulizia -sia di grondaie verticali che orizzontali- mediante aste telescopiche, adatte per altezze fino a otto metri, che lavano ed aspirano allo stesso tempo.

AITI Canalizzazioni drone

Il drone sostituisce così il lavoro umano nelle attività più rischiose -evitando per esempio l’allestimento della linea vita sui tetti per consentire lo svolgimento del sopralluogo da parte di un addetto-, portando a termine compiti precisi, in tempi ridotti e a costi relativamente bassi.

“Rilevare, mappare e analizzare qualsiasi tipologia di canalizzazione è oggi un’operazione sicuramente più semplice, accurata ed affidabile se fatta con questi strumenti” afferma Davide Ferrari, Direttore di ISS Servizio Canalizzazioni, unica realtà in Ticino ad avvalersi di queste innovative tecnologie nella cura delle canalizzazioni.

supsi TREX

Altri articoli del blog