Inudstry-concept

Apprendistato in Ticino: l’agente tecnico di materie sintetiche

   
AITI

Non stiamo parlando di un moderno 007 o di un aspirante spia di qualche importante governo mondiale; l’agente tecnico di materie sintetiche è una professione che negli ultimi anni, complice l’avvento della rivoluzione dettata dall’industria 4.0, è notevolmente cambiata. Una professione poco conosciuta ma estremamente importante, specie per aziende come la Interroll SA di Sant’Antonino. È proprio presso Interroll SA che incontriamo Matteo Tonolla, Industrial Engineering manager dell’azienda.

Aiti_agente_tecnico

Negli anni 90, questa figura professionale si occupava della trasformazione dei materiali polimeri in prodotti finiti. Oggi, con le nuove tecnologie, le competenze richieste sono profondamente mutate. L’agente tecnico di materie sintetiche è altamente qualificato e specializzato; si interfaccia con coloro i quali si occupano dello sviluppo dei prodotti (disegnatori, ingegneri e le figure che si occupano di industrializzazione) e con macchine tecnologiche e sofisticate dotate di robot, celle di assemblaggio, bilance, telecamere.

“Si tratta di un’apprendistato della durata di 4 anni – debutta Matteo –. L’apprendista lavora principalmente in team e a stretto contatto con i vari attori presenti in un’azienda industriale. Deve avere conoscenze tecniche ed informatiche che gli permettono di programmare e gestire le varie attrezzature. Durante l’apprendistato, il giovane (sia esso un ragazzo o una ragazza) sarà attivo in azienda (3-4 giorni alla settimana) e sarà impegnato a scuola per i rimanenti giorni della settimana. La formazione scolastica avviene presso la SPAI (Scuola Professionale Artigianale e Industriale di Lugano). Durante le ore trascore sui banchi, le principali materie con cui l’apprendista sarà chiamato a confrontarsi saranno: informatica, matematica, chimica, fisica, tecnica dei materiali, tecnica di disegno e automazione.

E una volta terminato l’apprendistato? Matteo Tonolla ci spiega: “Le possibilità sono molteplici: si può optare per la maturità agevolata, per la formazione come perito, per una qualsiasi scuola specializzata superiore tecnica o, perché no, per una scuola universitaria professionale. A livello di professioni anche qui il ventaglio è piuttosto ampio. Si potrà lavorare nel controllo qualità, nel reparto di testing, si potrà proseguire la carriera e diventare Team leader o responsabile di produzione, piuttosto che focalizzarsi sulla formazione degli apprendisti, sugli acquisti o sulla logistica interna. Insomma, ci sono molti sbocchi possibili.”

Aiti_agente_tecnico 1

Ma quali competenze deve avere una ragazza o un ragazzo che decide di intraprendere questa strada? “Deve saper lavorare in gruppo, essere una persona accurata e precisa, avere uno spirito metodico, abilità manuali e informatiche. Chiaramente non deve essere già formato, però queste sono tutte qualità auspicabili che permettono di svolgere al meglio questa professione. Aggiungerei anche che, per quanto riguarda le lingue, queste non sono indispensabili durante l’apprendistato ma, se si volesse fare carriera, ecco che l’inglese e il tedesco diventano fondamentali”.

In futuro serviranno queste figure professionali? “Attualmente abbiamo troppi pochi ragazzi che si formano in questo campo, – prosegue Matteo Tonolla – questo è un peccato perché in futuro queste figure serviranno certamente. Anche a livello salariale siamo su livelli sicuramente interessanti: l’apprendista, dopo alcuni anni di esperienza si può aspettare tranquillamente un salario di circa 4'500.- franchi.”

Infine, è interessante ricordare che, qualora non ci si sentisse ancora pronti per fare questo passo, si può decidere di optare per la formazione quale addetto alla lavorazione di materie sintetiche. Rispetto all’agente tecnico, questa formazione si focalizza maggiormente su attività più pratiche della produzione. Al termine della formazione, della durata di due anni, si conseguirà l’attestato federale di capacità.

Matteo ci lascia con un appello: “Abbiamo stuzzicato il tuo interesse? Allora affrettati a contattarci, ti stiamo aspettando per aiutarti a costruire il tuo futuro pieno di soddisfazione e successo!”.

Altri articoli del blog